Come crescere un buon lettore

cae33df83a6c2d4c5de37edabc76f471

Se ami leggere, è naturale desiderare che anche tuo figlio diventi un buon lettore. Tuttavia, anche se non sei appassionato di libri, potresti considerare i vantaggi che la lettura fin da piccoli può portare: sviluppo e arricchimento del lessico, delle capacità comunicative, dell’immaginazione, della concentrazione; leggere insieme ai figli, poi, può essere un momento speciale da trascorrere con loro, che per di più rinforza e approfondisce il vostro legame emotivo.

Tutto questo, e molto di più, porta con sé la lettura. Ti trasporta in altre storie, mondi e tempi, senza muoverti da casa; ti fa viaggiare attraverso le emozioni altrui, aiutandoti a conoscere meglio le tue; ti accompagna nel tuo percorso di formazione e crescita personale.

Vale davvero la pena favorire la passione per la lettura, fin da bambini. Come fare però? Ecco alcuni consigli…

1. Leggi con tuo figlio ogni giorno, fin dalla nascita. Riempi la casa con materiale da leggere e cerca libri sugli argomenti che interessano ai tuoi figli; fai trovare sempre libri in giro per casa e organizza una libreria a misura di bambino, incoraggiando tuo figlio a trovare in casa il suo personale “angolino di lettura”.

Permetti ai bambini piccoli di maneggiare libri adatti a loro, toccandoli, mettendoli in bocca, girando le pagine, indicando le figure. Se tuo figlio sa già leggere, lascia che si eserciti con il suo cagnolino, il fratellino, un amichetto, un vicino di casa, un peluche.

Sviluppa dei rituali famigliari legati alla lettura e preparati a leggere e rileggere molte volte lo stesso libro, anche se ti sembra noioso. La ripetizione aiuta la comprensione, rende la lettura più fluente e aiuta a sviluppare l’amore per i libri. Mentre leggi, poi, permetti a tuo figlio di osservare le parole scritte, questo gli renderà più semplice imparare.

Non smettere di leggere ad alta voce ai tuoi bambini, nemmeno quando imparano a leggere da soli. Continuerà a  essere un bellissimo momento da condividere con loro :-).

Tieni una lista dei libri preferiti dei tuoi figli. Sarà bello riguardarla dopo qualche anno e magari rileggere le storie preferite.

IMG_3900

2. Vai spesso in biblioteca con tuo figlio, partecipa a letture animate e laboratori di lettura adatti alla sua età, cercando di esporlo a diversi generi letterari.

Attira la sua attenzione sulle scritte in ogni luogo: parchi giochi, tabelloni elettronici, negozi, cartelli stradali. Insomma, non solo libri: si possono leggere giornali, riviste, etichette delle confezioni, volantini. Ogni occasione è buona per leggere!

Prima di leggere un libro con tuo figlio, fate un percorso attraverso le immagini; è un buon modo per rinforzare il vocabolario, lavorare sulle previsioni e costruire un background di conoscenze prima della lettura vera e propria.

Insegna a tuo figlio a trattare il libri con rispetto e ad aggiustarli quando si rompono.

Proponigli di scegliere libri come regali di compleanno e incoraggia amici e parenti a fare altrettanto con voi.

Non uscire mai di casa senza qualcosa da leggere. In auto, dal pediatra, al ristorante…i libri sono sempre utili!

3. Racconta delle storie. Anche quando parli di quello che ti è accaduto durante la giornata, di quello che hai vissuto, fallo in modo accattivante, per attirare l’attenzione di tuo figlio e incuriosirlo.

Mentre parli, usa termini specifici in modo appropriato. Non usare una parola banale o troppo generica per paura di non essere capito. Le parole nuove aiutano tuo figlio ad arricchire il suo vocabolario e a diventare più preciso.

Se ne hai voglia, potresti creare delle bambole e realizzare piccoli spettacoli per raccontare delle storie.

Unisci lettura ed esperienza concreta: se leggi a tuo figlio una storia ambientata al parco giochi, per esempio, vai a farci una passeggiata con lui, ripercorrendo le immagini legate alla storia letta.

4. Colleziona parole. Sul serio! Puoi usare un barattolo speciale e metterlo in un luogo ben visibile. Ogni volta che “scoprite” una nuova parola , scrivetela su un bel bigliettino e mettetela nel barattolo.

5. Desideri che tuo figlio diventi un buon lettore, ma non metterlo sotto pressione perché diventi subito un amante dei libri! Ogni bambino matura e si sviluppa secondo i suoi modi e tempi…Abbi pazienza! 🙂

E tu ami leggere? E come trasmetti questa passione ai tuoi bambini?

A presto

Adele

E se vuoi conoscere il percorso di MammeImperfette per crescere figli sicuri di sé, autonomi e capaci di essere felici, registrati QUI e ricevi subito gratis tre video 🙂

Potrebbero interessarti anche:

Leggere è un gioco da bambini

Tre consigli per insegnare a tuo figlio a comunicare

La mia intervista per la rubrica AmoLeggerti di MammaMoglieDonna

 

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *