Tuo figlio è narcisista? La colpa è tua

mamme imperfette

Quando ho cominciato a occuparmi di autostima nei bambini, qualcuno mi ha chiesto “Ma non pensi che puntare troppo sull’autostima porti a sopravvalutarsi?” Non, non lo penso, perché avere una buona autostima ed essere narcisisti sono due cose decisamente diverse.

E se già sappiamo che l’azione dei genitori è fondamentale per sviluppare una sana fiducia in se stessi, uno studio ha recentemente confermato che lo è anche quando si tratta di crescere dei figli vanitosi e narcisisti.

Alcuni ricercatori dell’ Ohio State University e dell’Università di Amsterdam, infatti, hanno studiato le origini del narcisismo indagando i comportamenti di 565 bambini olandesi tra i 7 e gli 11 anni, e dei loro genitori. I risultati, pubblicati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences ci dicono che, anche stavolta, la responsabilità è in gran parte dei genitori che, fin dalla culla, riempiono di lodi i propri figli e continuano a ripetergli quanto siano fantastici e bravi in tutto.

Come dire che se da un lato ci siamo liberati dai modi autoritari, bruschi e poco empatici dei genitori di una volta, ora stiamo esagerando nel far sentire i nostri figli speciali.

Osannando sempre e comunque le doti dei nostri figli, anche in pubblico e davanti a loro, il risultato non sarà quello di aiutarli costruire una buona autostima, ma di proporgli un’immagine di se stessi perfetta e quindi irreale, a cui i bambini cercheranno di adeguarsi, convincendosi di essere migliori degli altri, con tutti i problemi che questo comporta.

Il punto è proprio qui: avere una buona autostima significa sapere di avere lo stesso valore e le stesse potenzialità degli altri e di poter essere bravi e riuscire nella vita quanto gli altri, puntando sui propri punti di forza e lavorando sulle debolezze.

Essere narcisisti, invece, significa credere di essere sempre più bravi, più capaci, in definitiva migliori degli altri.

Per ognuno di noi mamme e papà nostro figlio è speciale.

Ma sono speciali davvero i nostri figli?

Per noi sì. Perché li vediamo crescere sotto i nostri occhi, li coccoliamo, li accudiamo, li guidiamo, li rassicuriamo, li sgridiamo, gioiamo e piangiamo con loro. Perché per noi sono una scoperta continua e spesso strabiliante, perché ci fanno vivere ogni emozione e il suo contrario. Sono talmente speciali che non li cambieremmo per nulla al mondo.

Il nostro bambino è speciale per il nostro cuore, ma non per il mondo intero. Rassegniamoci.

Se davvero vogliamo aiutarlo ad affrontare la vita con serenità dobbiamo restituirgli un’immagine di se stesso reale e realistica, fatta di talenti, passioni e debolezze, spessissimo superabili se ci si lavora su. L’immagine di una persona che sa farsi valere, perché vale quanto gli altri e, come gli altri, ha diritto alla felicità.

Se ci riusciamo avremo fatto a nostro figlio un regalo, questo, sì, davvero speciale :-).

A presto,

Adele

Scopri “Mamma, io valgo!”: idee e consigli pratici per l’autostima di tuo figlio.

E se vuoi conoscere il percorso di MammeImperfette per crescere figli sicuri di sé, autonomi e capaci di essere felici, registrati QUI e ricevi subito gratis tre video 🙂

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *