mamma

Quando è troppo tardi per un figlio?

Questo è un post su cui mi piacerebbe moltissimo leggere la tua opinione 🙂

Spesso guardo i miei bambini e mi sento pienamente soddisfatta: stanno bene, sono sereni, stanno crescendo insieme – hanno 19 mesi di differenza – e mi danno una gioia immensa.

Ogni tanto li guardo e provo sentimenti ambivalenti riguardo al fatto che stanno crescendo. Mi piace vederli sempre più autonomi e mi piace poter fare con loro chiacchierate e ragionamenti sempre più articolati, ma…già mi manca un po’ il loro essere piccoli, nonostante abbiano solo tre e quattro anni e mezzo.

Sarà che sono una nostalgica per natura, ma mi capita di sentire già la mancanza del bambino che dipende in tutto da te, che gattona, che cammina barcollando, che ti sorride sdentato.

Sì, certo, e che va allattato ogni due ore, cambiato e lavato come in una catena di montaggio, che rigurgita a ogni pasto, che strilla come un’aquila senza che tu ne capisca il motivo, che non ti fa dormire la notte.

Lo so, può sembrare assurdo che manchino certe cose, e infatti le ultime che ho citato non mi mancano poi tantissimo. 

Mi manca forse più il sentimento che accompagnava quei momenti, quelle emozioni nuovissime e travolgenti, quel sentirsi mamma al quadrato che in certi momenti ti fa sentire indispensabile al tuo bambino.

Beh, dirai tu, anche adesso la tua presenza è fondamentale per i tuoi bambini, anche adesso ti fanno provare sentimenti travolgenti – e questo è verissimo, anzi più crescono e più profondamente li amo – ma l’evidenza dei fatti è che stanno crescendo e che non posso fermarli.

Per carità, è giusto così ed è anche bello, bellissimo.

Cominciare a scoprire i loro interessi, a intravedere dei talenti, accompagnarli nelle loro esperienze di socialità è stupendo e mi dà tanta soddisfazione, però…

Sarà colpa delle mie amiche che ultimamente, dopo anni di silenzio stampa, hanno deciso tutte insieme di partorire degli splendidi bimbi, e di essere delle splendide mammine 🙂

Sarà che ho sempre pensato che avrei avuto tre figli (in un periodo di pazzia anche cinque), ma che ora che ne ho due forse mi bastano. 
Sarà che desideravo la femmina, e che invece ho due maschietti, adorabili s’intende.

Sarà che ho tanti progetti da realizzare e che con un neonato sarebbe tutto più complicato. Sarà che pensarmi adesso con i miei due e un neonato mi sento male.

Sarà, sarà…ma poi se aspetto non è che sarà troppo tardi? Di anni ne ho appena compiuti 36 – non che sia una matusa eh! – ma non è che posso aspettare un’eternità. Non è che poi sentirò che mi manca qualcosa?

Si ha voglia di ricominciare tutto da capo, quando gli altri figli ti lasciano ormai una discreta libertà di movimento? dico discreta, perché poi avrebbero tutta una serie di altre esigenze che non sto qui a elencare e che comunque ti farebbero correre tutto il giorno.

Ti torna, poi, quella voglia? Mi tornerà? Avrò un bel trio di maschietti, o una piccolina coccolata dai fratelli maggiori?

Quand’è che sarà troppo tardi per pensarci?

Tu che cosa ne pensi? Mi racconti la tua esperienza?

A presto,

Adele

E se ti va di approfondire il tema dell’educazione e dell’essere genitori, registrati su www.percorsoaiedi.it e ricevi gratis tre video di MammeImperfette 🙂

Comments

comments

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.